lunedì 21 aprile 2014

E la riflessione del terzo lunedì di Aprile ( BAA )

0 commenti
BAA ... una sigla che a molti può non dire molto ... una sigla che ad altri dice molto ... una sigla per cui ho lottato con tutto me stesso.

Boston Marathon 2014 ... continuo a pensarla ... si corre oggi ... ripenso al mio 2h59m tempo più che valido per la qualifica ( IO NON LA "COMPRO" COME TANTI QUESTO SIA CHIARO!!! ) ed è la seconda volta che pur avendola in tasca non mi iscrivo.

La prima volta era un momento no della mia vita sportiva. E la seconda? Avevo due scelte possibili: o la BAA oppure un altro IM. Ho scelto l'IM perchè volevo evitare di vivere 18 settimane col cronometro "ossessionato" dal secondo sui ritmi al chilometro. Andare e fare "una Maratona" non aveva senso. Andare a Boston e fare "LA MARATONA" questo ha senso ... ma mentalmente non sono nello stato di prepararla come si deve. Speriamo in un futuro :)

Oggi ci penso e ripenso ... non torno indietro nella mia scelta ... però il nodo in gola nel non essere lì a correrla è ben presente ... soprattutto dopo quanto è successo lo scorso anno!

FORZA RAGAZZI ... CONQUISTATELA CON ONORE!!!

sabato 19 aprile 2014

28 giorni

0 commenti
28 giorni 
... 4 settimane
... è questo il mio pensiero di oggi 
... l IM è sempre più vicino
... ci pensavo anche durante la corsa questo pomeriggio
... ora sto correndo un lento
... tra un mese starò ( spero ) correndo la maratona dell IM
... ironia il numero 28 si è presentato di nuovo
... 2h20m di corsa lenta dopo parecchio tempo
... ottime le sensazioni delle gambe e senza fatica
... al momento stanno reagendo bene i polpacci
... direi che da bravi il gelato se lo sono più che meritato
... magari la prossima volta ascolterò  meno le mie sensazioni e guarderò di più il garmin col virtual partner
... che è meglio :D

venerdì 18 aprile 2014

La Maratona, questa s - conosciuta

0 commenti
... 42Km195m
... 26.2 Miles
... Maratona
... Marathon
... chiamala come vuoi, ma alla fine è sempre lei
... una distanza che personalmente amo tantissimo
... mi ha fatto soffrire tantissime volte
... mi ha fatto gioire altrettante volte
... mi ha regalato esperienze ed emozioni che (egoisticamente) terrò sempre con me


... per quello che vedendo questo video ho sorriso e rivissuto tutte quelle corse in pochissimi minuti :)

domenica 13 aprile 2014

Giornata no : Serbatoio vuoto e spia allerta accesa! STOP

0 commenti
Giornata no : Serbatoio vuoto e spia allerta accesa! STOP ... Una giornata andata male  e molto lontana da quella che avevo in mente. Il mio primo pensiero - arrivato alla macchina - è stato questo:
... giornata no : stanchezza, sonnolenza e debolezza ... deciso di fermarmi dopo solamente 60km ... andare avanti non aveva senso! Nonostante tutto posso ritenermi soddisfatto delle due salite al colle gallo. Adesso dovrei essere all'attacco del Selvino da Nembro ed invece sto facendo colazione. È dura essere "seduto al bar" ora, ma visto che dalla prossima settimana comincio l'ultima fase di carico preferisco essere riposato! 
Dopo un pranzo abbondante a casa, un pomeriggio di relax con della buona musica ed una breve dormita la situazione è migliorata. Continuo a pensarla nello stesso modo e sono felice di "avere perso" dei chilometri in allenamento.

Scaricando i dati su strava mi ha impressionato il fatto che ho confermato la mia sensazione di essere salito bene sul colle gallo. In quel tratto la potenza espressa sui pedali è aumentata notevolmente, il tempo di salita (degli allenamenti caricati su strava) risulta il migliore fatto sino ad ora. Ora la curiosità di farla seriamente c'è, ma la possibilità no dovendo fare i lunghi. Rimandiamo alla prossima occasione?


Domani parte l'ultima fase di carico ... che il divertimento abbia inizio! Intanto mi rilasso guardando NCIS senza pensieri :)


giovedì 10 aprile 2014

Rottame Mode ON : spalla

0 commenti

... rottame mode on: la spalla, questa sconosciuta 

... la usi nel nuoto per giocare con l'acqua 
... la usi in bici perchè ti fornisce l'appoggio
... la usi in corsa perchè ti aiuta a fare il ritmo

... poi arriva il giorno che proprio fatichi ad usarla

... in corsa si muove meno dell altra 
... in acqua senti che una lavora e l altra scende morta a fatica senza riuscire a richiamarla e temerla su

... in bici decidi di saltare l'allenamento 

... decisioni che provocano il "famoso senso di colpa" momentaneo per il non fare

... decisioni che quando hai sabato a te una mug piena di gelato al tiramisu approvi oltre il 100%

mercoledì 9 aprile 2014

Guardavo i chilometri

0 commenti
... fatti dall'inizio della preparazione dell IM  alla corsa di questa sera
... non lo facevo da parecchio tempo questo controllo 
... nonostante i risultati ottenuti i numeri sono bassi e non mi soddisfano quasi per nulla 
... ora non mi restano che le prossime tre settimane per dare il meglio e mangiare più distanza possibile
... ora però vado a dormire perchè l'alternativa nella mia mente è una super mug piena di gelato!

Riflessione Trail : Istinto o razionalità ?

0 commenti
... da qualche giorno il tormento

... sempre lo stesso sito
... sempre a cercare racconti ed esperienze
... sempre casualmente è finito sulla carta di credito ricaricabile un bonifico pari al costo dell'iscrizione
... sempre nel dubbio : istinto o razionalità?

... amici che mi danno fiducia
... amici che mi dicono che posso provarci
... amici che cercano di farmi desistere

... e poi ci sono sopratutto quelli che credono nelle tue capacità indipendentemente su come andrà a finire

... adesso resta solo da prendere la decisione finale che probabilmente (ed inconsciamente) ho già preso e devo solamente "tirare fuori le palle" una buona volta per tutte e fare click per poi meditare su quello che mi aspetta

... ovviamente non si sta parlando di me, ma di una "persona ipotetica" o "amico immaginario"

... tanto per fare un esempio o  un'ipotesi
... parliamo di un certo "Mario" a caso e magari inesistente
... un "Mario Rossi" qualunque come personaggio frutto della nostra fantasia?
... vero? ;)


martedì 8 aprile 2014

Running - La corsa inaspettata

0 commenti
... settimana di scarico cominciata e la voglia di uscire a correre un lento da solo scarseggiava così ho convinto l'amico Paolo a farmi compagnia per una corsa senza pretese

... ho lasciato fare a lui il ritmo per tutto l'allenamento visto che diceva di volersi riprendere dalla sua gara di domenica.

... sono stato nell'ombra quasi sino alla fine

... e poi fai da lepre ad un amico nell ultimo chilometro di un "allenamento lento" e ti sentì dare " dell'assassinio " non capendo come mai!  

... adesso vado a dormire meditando su una riflessione/decisione sportiva da prendere!

... a domani :)

lunedì 7 aprile 2014

Riflessione "sportiva e non" mentre arriva il sonno!

0 commenti
Nonostante il grosso carico di lavoro ieri in bici da corsa i miei muscoli oggi stanno rispondendo bene, senza dolori e nessuna difficoltà motoria!

Nei prossimi giorni potranno "tirare un respiro di sollievo" prima di partire con l'ultima (e massiccia) fase di carichi.

Quello che mi è rimasto dentro del giro di ieri non sono tanto i numeri o le vette prese singolarmente. Dal punto di vista sportivo è successo un "tutto quanto" è mi ha fatto bene. Dal punto di vista personale mi ha aiutato a capire un paio di cose per cambiare delle questioni aperte al momento.

A presto :)

domenica 6 aprile 2014

[BDC] Quattro salite ed una sfida da troppo rimandata!

0 commenti
Era da tempo - forse troppo - che avevo per la mente un giro in bici da corsa e continuavo a rimandarlo per paura della difficoltà: BASTA! Con la "sola intenzione" di portarlo a termine oggi l'ho  affrontato e devo dire che l'esperienza è stata veramente unica!
... lunga ed impegnativa giornata in bici da corsa ... 4 salite principali ... altre di contorno ... un dislivello finale mai visto e provato ... paesaggi da togliere il fiato che ripagano le salite ... ora sono stanco ed affamato ... ma veramente soddisfatto ... l allenamento di oggi per me significa moltissimo sia in termini di preparazione che personali. 
Questo è stato il mio primo pensiero una volta arrivato alla macchina e più ci penso più mi convinco che oggi era il giorno giusto per provare. Prese singolarmente le salite non sono impegnative, messe insieme e a coppie rendono il giro interessante. Prese tutte e quattro assieme rendono unico il giro. Di queste era solo una l'incognita che avevo affrontato una sola volta non piacendomi.  Nell'ordine le salite  sono state:

  1. Colle Gallo da Casazza
  2. Selvino da Nembro
  3. Passo di Zambla da Ponte Nossa
  4. Selvino da Agua



Il Colle Gallo ed il Selvino le ho affrontate in piena tranquillità facendomi superare da chiunque sapendo bene che il conto mi sarebbe arrivato durante l'ascesa al passo di Zambla.  Personalmente è la seconda volta che affronto il Selvino da Nembro e continua a non piacermi. Non so perché, ma proprio non riesco a trovarla stimolante ed avvincente come salita. La discesa per la via "Aviatico > Orezzo > Cazzaniga " è stata abbastanza da panico per via della strada, ma dopo essermi rodato nell'oltre po' pavese questa è quasi un gioco da ragazzi. Intanto la mente stava andando alla salita dopo! 

La salita di Zambla l'ho sofferta ed anche tanto. Non ho MAI pensato di mollare perché è in assoluto la mia preferita come salita. Non capivo se oggi fosse più ardua del solita ed il motivo. I chilometri sul Garmin non volevano proseguire e questo ha cominciato mentalmente a pesare. Guardavo il dislivello salire inesorabilmente e stando ad una stima approssimativa attendevo il novantesimo chilometro per avvicinarmi alla cima. 

Fortuna il paesaggio mi ha distratto ed ho cominciato a pensare riducendo la sofferenza. Sapevo che una volta arrivato in cima la "giornata" era ancora lunga e così ho evitato di spingere per "abbreviare" il tempo. Tra le altre cose, guardando a casa i tempi di salita, non sono nemmeno andato male sul passo di Zambla.  

Bellissima la discesa sino a Serina per recuperare ed il mezza costa sali e scendi ha ricordato alle gambe che la pacchia non era per nulla finita. Finalmente la discesa verso Agua (passando per Ascensione) riprende e si riesce a recuperare il più possibile. 

Una volta arrivati alla base della salita ci sono una decina di chilometri per arrivare al Selvino. Salita che conosco bene e da non sottovalutare: inizio tranquillo/facile ma poi il conto lo presenta nella parte centrale/finale! Anche questa sembra lunga e forse lo è davvero. Ormai il dislivello accumulato è veramente alto e si comincia a sentire senza mezzi termini. Tengo d'occhio la quota sul display e le case di Selvino. Si avvicinano sempre di più. Finalmente il cartello "SELVINO" ed in una discesa gestita bene sono arrivato in valle in tutta tranquillità (salvo un momento di puro panico arrivando lungo in curva) per chiudere questa emozionante e lunga giornata!


Alla prossima :)