lunedì 4 febbraio 2008

[Linux] Ancora una volta "salva" i dati!

Volevo raccontare l'esperienza che mi è successa di recente in questi giorni. Mi chiamano sul cellulare ed era $amica per dirmi che la $amica->sorella aveva bloccato il suo portatile e non riusciva più a recuperare i suoi dati urgenti. Parliamo con la $amica->sorella e la situazione non era delle migliori, ma almeno sembrava divertente! Ci vediamo al volo dopo cena perchè poi devo uscire, è stata quella la mia risposta ...

Arrivo dopo cena da $amica e la situazione si fà delle più divertenti. Avvia il suo $PCFinestra e sino al login tutto bene. Entra nel suo profilo e mi mostra che quando prova ad accedere ai suoi documenti riceve accesso negato. Spettacolo, qua mi diverto!

Prendo una distro live che mi ero portato dietro sperando di far vedere a lei  come fare a copiare i dati su un supporto esterno tramite GNOME o KDE. Peccato che il buon X non voleva salire sulla sua macchina ed avendo fretta non volevo sbattermi a configurarlo.

Idea: facciamo i veri uomini e divertiamoci. Riavvio del portatile e cosa si scrive?
 linux 1

Tutto il mondo in una shell ora. Da qua, dopo aver montato il disco fisso ed una simpatica unità esterna, ho lanciato una bellissima istruzione da shell:
cd /MountHD/
cp -R * /MountHDEsterno

Il tempo di lasciarlo lavorare e tutto è andato. Il supporto "MountHDEsterno" era di tipo FAT32. In questo modo, il"buon" Windows non ha problemi ad accedervi. Una volta che ha finito, si lancia il reboot della macchina e si leva il cd. Ma che bello, ora $amica e $amica->sorella hanno ancora tutti  i loro dati!

Lo sò, è una "cavolata" quello che ho scritto rispetto alla vera potenzialità di Linux ma in questo modo sono riuscito a far  vedere che Windows non è l'unica soluzione possibile che si può mettere su un computer e che grazie a lui sono riuscito a risolvere i casini fatti da Windows!

6 commenti:

  1. Uhm... per aver creato tutto quel casino, significa che qualcuno aveva giocato con i permessi utente. Troppa leggerezza? Comunque anche su Win esiste un utente amministratore, che può accedere a tutti i dati.

    RispondiElimina
  2. Era il suo l'utente "Administrator" che non riusciva ad accedere ai suoi dati ... cosa abbiano fatto meglio non indagare -.-

    RispondiElimina
  3. Bravo, bravo: catechizza :-)))

    RispondiElimina
  4. L'utente administrator può anche perdere i diritti, ma li può tranquillamente riacquistare tornando ad essere "proprietario", cosa che si fa dal pannello avanzato dei permessi.
    E' vero, windows ha una gestione "strana" dei permessi, ma bisogna conoscere a fondo per parlare, non solo criticare win e vantare nix per partito preso ;)

    RispondiElimina
  5. "administrator ha stabilito che administrator non può vedere i dati di administrator"

    Credo sia legale...

    RispondiElimina
  6. @glaucos -> si, hai ragione anche te ... il problema è che lì la situazione non era di quelle convenzionali perchè si erano divertiti a giocare con i punti di ripristino e gli utenti senza sapere -.- Ad ogni modo, non è che odio windows ... diciamo che preferisco linux!

    @Nemuriko -> Ovvio ... si auto-tutela per la legge della privacy :P

    RispondiElimina